Gli scenari cui andiamo incontro sono sempre di più legati nel bene e nel male all’accellerata trasformazione digitale della città. L’innovazione più dirompente cui stiamo andando incontro è la generazione in tempo reale di una quantità enorme di dati processabili automaticamente e, contemporaneamente, allo sviluppo e all’utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale (dai robot ai sistemi diagnostici sino ad arrivare alla rivoluzione dei sistemi produttivi) i cui algoritmi sono spesso generati fuori dai contesti di trasparenza pubblica e democratica.

E’ un processo che deve vedere le autorità urbane protagoniste e questo dipende, anche, fortemente, dalla consapevolezza dell’importanza strategica e della conoscenza ‘popolare’ di questi temi. Questa pubblicazione gratuita serve a questo.

il_nostro_diritto_digitale_alla_citta  (PDF 718 Kb)